Le conseguenze dello scandalo Cambridge Analytica

foto della news

Ieri dopo la mezzanotte ora di Londra la 'Information Commissioner's Office (Ico), l'authority britannica sulla privacy e i dati ha inflitto al social di Mark Zuckerberg una multa di mezzo milione di sterline cioè il massimo consentito dalla legge britannica.

Per un azienda che nel 2017 ha fatturato 40,65 miliardi di dollari con un utile di 20,22 miliardi di dollari è come prendere una multa di 1 centesimo di euro dall'autovelox sfrecciando a 250 chilometri orari in tangenziale.

Questo provvedimento non cambierà minimamente il modo di operare di Fb poichè il suo business stesso è basato sulla archiviazione dei dati degli utenti e sulla successiva divulgazione a pagaento a terzi per fini commerciali statistici ed elettorali, quindi il mercato dei bigdata non sarà in alcun modo scalfito da queste multe e gli utenti, la vera ricchezza di Fb, continueranno a postare condividere e usare liberamente tutti gli strumenti che sapientemente la piattaforma web mette gratuitamente a disposizione dei propri iscritti.

Buon I Agree a tutti