Aumentare la brand awareness e le vendite

foto della news

La competizione di oggi tra i marchi per una particolare mercato è una sfida senz'altro difficile e impegnativa e se non viene affrontata correttamente, può accadere di trovarsi tra main brand che copriranno la popolarità dei marchi emergenti o meno conosciuti. L'impresa deve quindi avere, non soltanto, un buon management della comunicazione e dell’advertising a livello centrale, ma avere diversi rappresentanti che possano curare l’immagine e la reputation del brand a livello locale, direttamente sul territorio. Una soluzione popolare è l’uso del Brand Ambassador, poiché, come ha detto Susan Gunelius:

"Il vostro marchio è come una persona, e come tale ha una propria personalità ben distinta che deve essere comunicata".

In linea generale, possiamo dire che il brand ambassador è una figura professionale che fa ufficialmente pubblicità al brand e ne diviene la rappresentazione. Diviene quindi una sorta di "portavoce" che può avere un contatto diretto con i potenziali clienti per condividere con loro le esperienze e riceverne i feedback. Deve quindi essere una persona altamente preparata sul prodotto o servizio che è chiamata a rappresentare, poichè dovrà dare risposte immediate e pertinenti, tale che soddisfino le curiosità e le richieste del pubblico. A tal proposito, le grandi marche scelgono, come brand ambassador, opinion leader - blogger noti in uno specifico settore – celebrità, poiché la loro notorietà è spesso garanzia di qualità di un prodotto dato che i consumatori tendono a trasferire o associare le caratteristiche positive del personaggio al prodotto.

All’interno di questo termine è bene ricordare che ci sono diversi tipi di brand ambassador: 

  • Hostess professionale è la figura più diffusa e ha la funzione di rappresentare il brand in particolari occasioni, che siano eventi o fiere.
  • Testimonial è colui che fornisce il proprio "punto di vista" sul prodotto e/o servizio, ed è quindi un punto di vista esterno al brand stesso. Il classico esempio del testimonial è l’attore famoso che stipula un contratto con un marchio per diventarne il "volto" del prodotto. Come per esempio George Clooney per la Nespresso
  • Brand Advocate è "cliente altamente soddisfatto tanto da promuovere attivamente il brand e curarne la reputazione". Un sostenitore del marchio (brand advocate) svolge funzioni superiori a quello di un testimonial, in quanto il termine advocacy implica una partecipazione molto più attiva con il marchio in questione.

Tra i più noti brand ambassador troviamo:

George Clooney Nespresso

George Clooney legato da anni alla Nespresso

David B. Lady Gaga

David Bechkam e Lady Gaga per gli orologi Tudor 

C.Ronaldo

Cristiano Ronaldo, primo global brand ambassador di DAZN.

L’attività del brand ambassador, oltre alla comparsa nelle pubblicità, deve includere forme di coinvolgimento più attive da parte della persona scelta.

Un ottimo esempio è rappresentato da Sara Rosso, brand ambassador di Nutella. Questa fan del brand, una blogger nordamericana, nel 2007 ha creato il “World Nutella Day” #NutellaDay coinvolgendo un gran numero di altri brand lover in tutto il mondo diffondendo la sua passione per il marchio, aumentando così la visibilità di Nutella a livello globale.

Sara Rosso - Nutella

Fonte: https://bit.ly/2Rt1Fl9