Secondo la società di ricerca californiana App Annie, i ricavi generati da questo settore passeranno dagli attuali 41.1 miliardi dollari a più del doppio

foto della news

Dalle banche alle start up, dai locali alle compagnie aeree, ormai non manca più nessun settore che sta investendo in questa fetta di mercato precedentemente adocchiata solo dalle aziende che sviluppano giochi e contenuti multimediali. Secondo le proiezioni di questo trand l’App Store iOS arriverà a guadagnare 44,8 miliardi nel 2020, praticamente il doppio di quanto si è registrato nel 2015. Subito dopo Google Play e i vari store Android di terze parti.

Anche sul fronte download le previsioni sono molto positive. Lo scorso anno sono stati registrati 111,2 miliardi di download.

Paesi in via di sviluppo come volano per le App
la crescita delle app sarà profondamente legata agli acquisti di smartphone in alcuni mercati emergenti come quello messicano o brasiliano, senza dimenticare la Turchia, l’Indonesia, la Cina ma soprattutto l’India. In queste nazioni le vendite di smartphone saranno al di sopra della media ed attualmente sono loro i maggiori responsabili dei ricavi lordi provenienti dalle applicazioni: 28,3 miliardi di dollari. Una cifra nettamente superiore se paragonata ai 9,5 miliardi dell’Europa, Medio Oriente e Africa.

La situazione in Italia
Nel 2016 questo mercato ha rappresentato il 2.5% del Pil italiano e le previsioni dicono che entro la fine del 2018 sarà la principale fonte di guadagno per i business digitali. Anche se i numeri sono in crescita in Italia si investe ancora poco in questo settore. La vera sfida degli sviluppatori è quella di far utilizzare costantemente un’app. Dati alla mano, su 3 milioni di applicazioni disponibili, gli italiani usano in media 30 app sullo smartphone e ne utilizzano solo 5 al giorno e 13 al mese. E a vincere sono sempre le stesse, Facebook in prima linea.

× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto